Bollo Auto

Bollo Auto
Uno degli obblighi tipici del proprietario di un’auto, oltre al pagamento della polizza Rc auto, riguarda il cosiddetto “bollo” auto, chiamato anche bollo Aci, che altro non è che una tassa automobilistica regionale, la quale si configura come una tassa di possesso di un mezzo a motore, a differenza delle vecchia tassa di circolazione.

Il bollo, infatti, deve essere pagato anche se il mezzo non viene usato e, quindi, non è in circolazione, essendo sufficiente già il solo possesso della vettura.

Il bollo deve essere pagato da chi risulta essere intestatario del veicolo l’ultimo giorno utile per il pagamento e può essere pagato all’Aci, in tabaccheria, o nelle agenzie di pratiche auto.

L’importo della tassa non è fisso, ma varia secondo la potenza del veicolo, espressa in kilowatt (KW) o cavalli motore (CV), nonché dalla regione e dalla classe di appartenenza (Euro 0, 1, 2, …); tanto più bassa sarà la classe, quanto più alto l’importo.
Il sito dell’Aci o anche altri programmi gratuiti online permettono a chiunque di potere conoscere in anticipo l’importo da pagare, inserendo semplicemente il numero di targa e i KW o CV.

Fa eccezione il caso di veicoli di interesse storico, con almeno 20 o 30 anni di anzianità, le quali prevedono il pagamento di una tassa di circolazione, al posto del bollo, con il pagamento di importi minimi di 25-30 euro all’anno (minibollo); in questi casi, è necessario che il veicolo sia iscritto nel registro storico e la tassa viene pagata solo in caso di circolazione.

Sono previsti forti sgravi per i mezzi elettrici, con l’esenzione totale per i primi anni, mentre la misura successiva dell’importo dipende dalla regione; i mezzi alimentati a metano o GPL possono prevedere, a secondo della provincia e dalla regione, i cosiddetti ecoincentivi, con sgravi anche molto alti sulla tassa.
Godono della completa esenzione i disabili, per mezzi di cilindrata inferiore a 2000 cc, se il motore è a benzina, o di 2800 cc se si tratta di motore a diesel.
Il veicolo, infine, non è più soggetto al pagamento del bollo, in caso di rottamazione o vendita all’estero.